Una delle pratiche più apprezzate dello Yoga è sicuramente lo Yoga Nidra che è in grado di accompagnare il praticante al sonno, poiché provoca un rilassamento così profondo da riuscire a far distendere completamente il corpo.

Ma l’obiettivo è addormentarsi? Assolutamente no!

Quando si praticano meditazioni o esercizi sul respiro, non bisognerebbe mai addormentarsi.

So che qualche volta, a causa della stanchezza, è inevitabile, e che in molti corsi di Yoga al termine può capitare di completare la lezione con una bella russata sonora! 😀

Ricordo però che l’obiettivo di queste pratiche è mantenere la concentrazione, essere vigili, calmare la mente e rilassare il corpo.

E lo Yoga Nidra ha proprio queste finalità.

Praticarlo è molto semplice. Ci si distende su un tappetino o sul letto, occhi chiusi, testa diritta, braccia stese lungo il corpo, palmo delle mani rivolto verso l’alto, gambe leggermente divaricate (quanto il bacino) e piedi rilassati.

Una volta assunta la posizione descritta, che nella terminologia yogica si chiama Savasana (posizione del cadavere), si è pronti per farsi guidare verso il rilassamento.

Se si trova scomoda questa posizione, si può mettere un cuscino sotto la testa, sotto le ginocchia o all’altezza della zona lombare. Ci si può anche girare su un fianco. L’importante è stare comodi.

Se si ha freddo, ci si può coprire con una coperta.

Quindi, dopo aver trovato la posizione più adatta al tuo corpo, non ti rimane che ascoltare il file audio che trovi qui in basso e lasciarti guidare verso il relax.

Mi raccomando, non ti addormentare! 😉

Come è andata? Spero tu sia riuscito a raggiungere tutti gli obiettivi di questa meravigliosa pratica. 🙂

Se hai domande, dubbi o curiosità, non esitare a lasciare un commento o a scrivermi un’email. 🙂


Ogni nostro respiro, ogni passo che facciamo, può essere pieno di pace, gioia e serenità.
– Thich Nhat Hanh –

Se vuoi approfondire l’argomento, cliccando qui potrai leggere un articolo interessante sullo Yoga Nidra.

Invece se vuoi praticare un altro esercizio di rilassamento, clicca qui. Ne troverai uno molto semplice ed efficace.

Lo so, alle volte queste pratiche possono essere difficili anche se all’apparenza sembrano semplici, ma non ti scoraggiare. Tenta e ritenta, trova il tuo momento ideale. Non c’è mai una fine, il percorso è fatto da tante tappe. 🙂

Buona pratica! 🙂

Vuoi ricevere contenuti extra o suggerimenti utili? Iscriviti alla newsletter e segui il canale Telegram.

E non dimenticare di cliccare Mi Piace sulla pagina Facebook.

Facebook Comments
Simona Discornia

Author Simona Discornia

More posts by Simona Discornia

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.