Diciamoci la verità … La nostra mente non sta mai ferma, è perennemente affollata da pensieri, idee, concetti, opinioni, progetti.

Un continuo chiacchierio che affolla la nostra testa e di cui la maggior parte delle volte non siamo nemmeno consapevoli! Buffo, non credi?! Capita anche a me …

Ogni tanto mi ritrovo a incagliarmi in una marea di pensieri che non vogliono andare via e che si susseguono da un argomento all’altro, senza sosta, senza tregua. E mi accorgo che potrei andare avanti così per giornate intere …

Non ti capita mai di chiacchierare con qualcuno ma nel frattempo di essere distolto dai tuoi pensieri? Questa persona continua a parlarti ma tu nel frattempo con la tua mente sei altrove. D’un tratto questa persona ti pone una domanda e all’improvviso ti chiedi: ” Ma dov’ero mentre parlava? Non ricordo nulla di quello che ha detto … E adesso cosa rispondo?”

Oppure stai cucinando, e d’un tratto ti domandi:” Avrò aggiunto il sale alla minestra?” Sai perfettamente che l’ hai fatto, ma non te lo ricordi. Non riesci a ricordare in quale momento hai fatto quel movimento. Mentre lo facevi, tu non c’eri.

Sono sicura che anche a te è capitato. Succede a tutti.

Perché? Semplice!

Siamo così presi dai nostri pensieri che non ci ricordiamo che stiamo vivendo qui e adesso. È come se mentre facciamo le cose, stiamo vivendo un’altra esistenza che è solo nella nostra mente.

E il bello è che questo flusso incessante di pensieri ci fa anche consumare tantissime energie!

Parliamo continuamente a noi stessi con mille discorsi e proviamo emozioni contrastanti: rabbia, preoccupazione, gioia, ansia, divertimento, paura, allegria. E tutto accade nella nostra testa! Niente di tutto ciò è nella realtà, è solo nella nostra testa.

È pazzesco ma è così!

Per questo è bene imparare delle piccole strategie che ci insegnano a rimanere presenti, centrati su quello che stiamo facendo, che ci aiutano a gestire queste continue conversazioni con noi stessi, in modo da svuotare la mente e vivere appieno il nostro presente.

Tra pochissimo ti mostrerò un esercizio che pratico spesso durante le lezioni di Yoga e che ha 2 obiettivi:

1 – entrare in contatto con se stessi;

2 – rimanere concentrati.

È molto semplice. L’unica cosa che bisogna fare è respirare!

Quando tanti anni fa iniziai ad approcciarmi a questo esercizio, quasi mi scocciava farlo, non vedevo l’ora di finire. Speravo che le lancette dell’orologio si muovessero più velocemente per potermi alzare dal cuscino sul quale ero seduta con le gambe incrociate e andare via!

Oggi invece è uno degli esercizi che amo di più. La mia reazione all’epoca era del tutto naturale! Ero così abituata al movimento, alla frenesia, ad avere una mente impaziente, che per me quel momento diventava un’afflizione.

E invece alle volte sono proprio le cose che dentro di noi sappiamo che ci fanno stare bene ma che il nostro corpo rifiuta, quelle sulle quali dobbiamo concentrare maggiormente l’attenzione. Il nostro autosabotaggio è sempre dietro l’angolo.

Ma non dilunghiamoci troppo e passiamo all’esercizio.

Puoi decidere di praticarlo come ti è più comodo. Hai 3 opzioni:

1 – seduto su una sedia, con le gambe divaricate quanto il bacino, i piedi ben poggiati a terra, la schiena e la testa dritta e le mani poggiate sulle cosce;

2 – oppure seduto su un cuscino con le gambe incrociate nel modo a te più comodo, la schiena e la testa dritta e le mani poggiate sulle ginocchia;

3 – altrimenti puoi stare disteso sul letto o un tappetino in Shavasana (una delle più amate posizioni di Yoga 😉 ): braccia lungo il corpo, il palmo delle mani rivolto verso l’alto, testa e schiena dritte. In questo caso il corpo è totalmente rilassato.

Dopo aver scelto la posizione che più ti aggrada, sei pronto per cominciare.

Fai 3 bei respiri profondi per lasciar andare tutto ciò che hai nella testa ed entrare nel momento presente.

Dopo di che, riprendi a respirare normalmente, lasciando che l’aria scorra con dolcezza nel tuo corpo.

Restando immobile, porta l’attenzione al flusso del respiro seguendone il movimento. Senti l’aria che entra ed esce dalle narici e mentalmente ripeti le parole IO INSPIRO quando inali, ed IO ESPIRO quando esali l’aria.

IO INSPIRO … IO ESPIRO … IO INSPIRO … IO ESPIRO … IO INSPIRO … IO ESPIRO …

Continua così per qualche minuto.

Sicuramente i pensieri arriveranno a bussare alla tua porta, ma tu lasciali andare. Non dar loro alcuna importanza, ritorna alle parole IO INSPIRO … IO ESPIRO … segui il flusso del tuo respiro.

Se sei solito respirare andando in apnea tra l’inspirazione e l’espirazione, inizia a farci caso e a portare l’attenzione alla zona dell’addome, rilassandola sempre di più.

Immagina il flusso del tuo respiro come un’onda. Le onde non si fermano mai sulla riva, il loro movimento è lento e fluido, costante. E proprio così deve essere il respiro: calmo, dolce, morbido, delicato.

Dopo qualche minuto (ne bastano 3/4 all’inizio), comincia a muovere il corpo lentamente: prima le dita delle mani, poi quelle dei piedi, la testa a destra e a sinistra, le spalle, il busto delicatamente e infine apri gli occhi.

Rieccoci qui!

Hai visto quanto è semplice? Lo possono praticare tutti!

Io negli anni l’ho trovato fondamentale per imparare a concentrarmi, a non farmi assorbire dalle inutili chiacchiere della mia mente.

Se vuoi approfondire l’argomento e imparare un altro esercizio per la concentrazione, clicca qui.

Cominciare a prendersi cura di sé con dei piccoli passi, è l’inizio per un percorso che non ha mai fine, perché queste tecniche sono in grado di seguirti nella vita di tutti i giorni: mentre lavori, mentre cammini, mentre sei in una sala d’attesa, al mare disteso su un telo, in cucina a fare colazione.

Ogni momento è quello ideale per praticare la consapevolezza sul respiro. Qui trovi un video molto bello del Maestro zen Thich Nhat Hanh che parla di respiro, consapevolezza e amore. Le sue parole sono coccole per il cuore.

In basso invece ti lascio il file audio dell’esercizio che ti ho appena spiegato. Ti guido per qualche minuto nella pratica.

Ci siamo???? 3, 2, 1 … si comincia! Clicca PLAY!


Vuoi ricevere contenuti extra o suggerimenti utili? Iscriviti alla newsletter e segui il canale Telegram.

E non dimenticare di cliccare Mi Piace sulla pagina Facebook.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Facebook Comments
Simona Discornia

Author Simona Discornia

More posts by Simona Discornia

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.